Il tradimento della volatile

Puzza vinoTorniamo ancora una volta sull’argomento dei vini cosiddetti naturali non per dargli addosso (ce ne sono di veramente buoni) ma neanche per osannarli: quell’aggettivo, che denota vini le cui uve sono coltivate secondo i dettami dell’agricoltura biologica o  biodinamica e le cui tecniche di cantina limitano al massimo l’intervento di pratiche enologiche “forti”, non è necessariamente sinonimo di “qualitativamente buono”. Come sempre, ci limitiamo a scrivere di alcune cose che abbiamo notato nel corso di svariate degustazioni. Continua a leggere

Degustazione senza pregiudizi

DegustazioneMai come in questi ultimi anni abbiamo assistito ad un proliferare di cosiddetti degustatori, gente che dopo un corso da sommelier presso una delle numerose associazioni o, ancora peggio, un corso di degustazioni nell’enoteca sotto casa si sente un degustatore professionista. Poi, grazie al web, tutti aprono un blog o una pagina/account su un social network e si sentono in diritto di sparare giudizi e sentenze su chi, invece, il vino lo fa per lavoro oltre che per passione.

Continua a leggere